Le nostre rubriche

 

PAGELLONA DEL COGLIONAVIRUS 2020

01/04/2020


Cari amici, sarà perché a stare sempre tappati in casa ci siamo scassati i maroni, o magari perché, data la ns
veneranda età e salute cagionevole, potrebbe non esserci più molto tempo per scrivere ulteriori rubriche;
oppure, sarà perché potrebbe anche darsi che la sessione pongistica 2019-2020 sia definitivamente
tramontata, fatto sta, che abbiamo deciso di anticipare il consueto appuntamento col pagellone di fine
stagione… Poi, se tra qualche mese, a Dio piacendo, i campionati saranno ripresi e si concluderanno, se
saremo ancora in posizione verticale, se il mondo sarà tornato vivibile, se non ci avranno licenziati per
default della società e, infine, se ci saremo ripresi dalla conseguente sbornia per festeggiare il ritorno alla
normalità, magari scriveremo anche un Pagellone un po’ più ortodosso… Andiamo dunque vedere come se
la passano i nostri Soci, in questo periodo così, come dire, “alternativo” e proviamo a quotare la loro vita
sociale, certi che, nella maggior parte dei casi, essi staranno facendo il loro dovere di bravi cittadini, memori
altresì di essere degli ex atleti.
A2: grande reazione dei ragazzi della Widiba. Sinigo: è tra i pochi che possono continuare a lavorare,
proprio quando tutti gli altri sono a casa a cazzeggiare, indubbiamente, un bello smacco per un fancazzista
incallito. In più, addio seratone, eventi mondani, apericene, trombamicate… Confidiamo, tuttavia, nella sua
resistenza, anche perché potrebbe essere l’occasione per ingravidare la bella morosa (sempre se, nel
frattempo, lei non l’ha spedito..): voto 8!
Gualdino: avendo la fortuna di vivere in un castello con parco, è uno dei pochi che potrà continuare a
correre, andare in bici, a cavallo, inoltre, chiusa la scuola, dedica ore e ore alla palestra privata, anche per
dimenticare le nottate in disco oramai proibite. Quando tutto sarà finito, lo ritroveremo più grosso di
Arnold Schwarzenegger ai tempi d’oro, temiamo, addirittura, che possa lasciare il tennistavolo per
candidarsi pure lui a mister Universo: voto 7 ½.
Bacchellino: a dir poco stoico! Voto 9! La Cata era appena tornata… e già ha dovuto rinunciarvi
nuovamente, accontentandosi di un estenuante rapporto a distanza. Si dice che abbia oramai le mani
spellate, ma non mollare Fede, tra qualche mese vi rivedrete, sempre se lei nel frattempo non è scappata
col barista del paese.
B1: anche i ragazzi della Zerosystem tengono botta abbastanza bene. Steve, voto 8: non è mai stato in casa
così tanto in vita sua neppure quando era in fasce e, per ammazzare il tempo, si dedica al suo fantastico
bimbo, insegnandogli, nonostante la tenera età, le più avanzate tecniche di abbordaggio. Con un maestro
così, “Martellino” potrebbe arrivare ad emulare il Pirata.
Lollo, voto 8: ha costretto papà Guercio a fargli da sparring in cortile con un tavolo verde anni ‘70 e le
riprese degli allenamenti sono già un cult movie. Sicuramente, alla ripresa delle competizioni, sarà uno dei
più in forma.
Sandrino: casa e lavoro, lavoro e casa, dovrà impegnarsi a fondo per mantenere la linea… alla nostra età
non è mai facile, voto 7 ½.
Pecchi: ma come faranno tutte le sue fans, pongiste e non, senza di lui? Certo ci sono i social in questa
benedetta era moderna, ma i coiffeur sono chiusi, come riuscirà, Matteino, a gestire il suo leggendario
ciuffo di tendenza? Voto 7 ½;
B2: c’è un’attività che, in questo triste periodo, sicuramente accomuna i fanciulli della Cast Group, ovvero,
giornaliermente, accendere lampade votive, pregando che i campionati vengano annullati, così da schivare
la retrocessione, che, prima dello stop, appariva quasi ineluttabile.
Danielino Rossi: di questo passo, quando lo rivedremo, sarà diventato 1,85, muscoloso e ricoperto di
peluria, gli ci vorrà solo qualche tempo a ritrovare la misura attorno al tavolo. Voto 7.
Verro: i suoi principali impegni, durante le interminabili uggiose giornate, sono fare flessioni, addominali e
pesi, nel vano tentativo di diventare il più grosso della palestra. Purtroppo però, Lucone deve anche stare
attento che il Verro padre non riesca ad evadere dalla cantina è stato rinchiuso data la sua innata voglia di
correre e far maratone, che mal si concilia con questo periodo di ristrettezze. Voto 7.
Tony Greca: anche lui, malinconicamente segregato nella fredda e infetta padania, sta meditando la fuga
verso lidi più tiepidi, voto 7.
Casini: il “teen ager col fisico da 70enne” sta traendo profondo giovamento da questa prolungata
quarantena globale per recuperare dai vari acciacchi e tornare alla tonicità di un tempo, chissà se lo
riconosceremo con capelli lunghi e barba, voto 7 ½.

C1: ancora una volta, il best performer del nostro Pagellone è un giocatore della Metalparma e si tratta, per
l’occasione, di Giancarlo Patera, al quale non possiamo che attribuire il 10 e lode, con bacio e abbraccio
accademico. Tuttavia, la divisa che gli vale tale riconoscimento non è esattamente quella della Villa, bensì la
mimetica di chi sta in prima linea negli ospedali a combattera questa merdosissima epidemia. Un eroe di
cui ci dichiariamo fieri senza retorica e sarà un onore insignirlo di persona quando questa storia sarà solo un
brutto ricordo. Nel frattempo, Gianca, tieni duro, ci sarà bisogno di angeli come voi, purtroppo, ancora a
lungo.
Ronca: ha riadattato il tavolo della cucina e del salotto per tornei di ping pong in famiglia, con tanto di ricchi
premi e cotillon, che si aggiudica sempre lui! Ma sta impiegando il proprio tempo anche per sperimentare
nuove e più impestate gommacce, il suo ultimo prototipo di puntinata lunghissima si chiama “CoRonka
Virus” e promette di annichilire gli avversari. Per il resto, è bene che se ne stia a casina a risparmiare, dato
che, quando riapriranno i ristoranti, dovrà offrire parecchie pizze per sanare i propri debiti di gioco. Voto 8.
Danielone Stanga: ahi ahi ahi, il nostro ragazzone, prima dell’apocalisse, era al suo massimo storico a livello
di ranking e in forma fisica sublime. Dopo il lungo periodo di segregazione culinaria, invece, speriamo che al
ritorno in campo non gli si debba sostituire il completino con uno di un paio di taglie superiore. In tal senso,
abbiamo già dato istruzioni alla sua signora perché lo tenga a stecchetto (in cucina, intendiamo). Voto 7 ½ .
Capitan Raffa: beh, quale occasione migliore se non questa, per testare la novella sposa e l’inedito nido
d’amore, anche se, narra la leggenda, che Noemi abbia dovuto mettere il lucchetto a frigorifero e dispensa.
Buona riproduzione “Cinghialotto” e voto 7 ½.
C2: Capitan Tiziano Bacchelli, voto 8 ½: la sua pinacotena informatica di gnocche in tutte le salse è
l’equivalente del Louvre, che il Nostro non manca di condividere con gli amici, sui social o tramite app,
allietandoci lo spirito in questo periodo di vacche magrissime (quando non assenti).
Piacente, voto 8: uno dei più clamorosi danni che ha comportato l’emergenza sanitaria globale è stato
quello di sgambettare il suo grande sogno, ovvero sfidare un top player del ping pong internazionale. Il Doc,
per l’appunto, aveva provato a contattare nientepopodimeno che Xu Xin e siamo sicuri che non abbia avuto
risposta, unicamente, per le evidenti tensioni che dalla Cina hanno raggiunto anche lo Stivale.
Piccio, voto 8 ½ : anche in questo momento buio, non ci ha mai fatto mancare la sua proverbiale saggezza,
la vignetta di classe, la smentita alla fake news di turno. Inoltre, si sta allenando durissimamente… con la
Cyclette, speriamo che ritorni in campo con noi e non si iscriva piuttosto alla Milano Sanremo.
Ricky, voto 8: siamo sicuri che sta studiando tantissimo online, non solo per la scuola, ma anche per il
tennistavolo, tutorial, corsi in streaming, webinar, youtube, sono il suo pane quotidiano. Speriamo solo che
per la ripresa delle gare non sia già all’università.
Storto, voto 3, per un inizio 2020 da incorniciare: rottura fisica, non una novità; conseguente rottura della
racchetta, un deja vu; una volta in piedi, riabilitazione in piscina (uhmmm, certe patacche in costume…),
ma…. piscine chiuse! Ok, allora ha ripiegato sui giri in bici tra i campi, con vista su altri tipi di vacche e
maiale, ma, poco dopo, stop, scampagnate bandite! A quel punto, rassegnato, non gli è restata che la
cyclette (senza sellino per punizione) durante “Non è la D’Urso”, mangiare, bere e far lievitare il colesterolo.
Da ultimo, quale unico sfogo, ha ripreso tediare gli utenti villadoriani con le solite scurrili rubriche.
D1. La situazione della Keratrans appare paradossale: non appena la squadra ha preso a macinare vittorie e
ha puntare spedita verso i play off, le gare sono state sospese, tutti i componenti, però, si stanno dando da
fare alacremente.
Andrea Allegri: voto 8 ½, perché resistere di questi tempi tappato in casa al richiamo della gola non è
certamente la sua specialità, anche se la bella fidanzata giura di aver trovato il modo di farlo dimagrire….
Steve Varisco: il ns ingegnere, voto 8, nella pause lavorative in smart working, sta studiando la genetica del
Covid 19, per dimostrare che il virus non è scappato (come se avesse quattro zampe) da un laboratorio di
Wuhan, che non l’hanno diffuso gli yankees per fare un dispetto ai cinesi, né i nord coreani per inculare gli
occidentali e che non sono stati neppure gli alieni per poi comprarsi tutto il mondo a prezzi di saldo.
Rino Liambo: voto 7 ½ , per ammazzare il tempo, si sta dedicando ad un corso di cucina orientale a base di
uccelli crudi, per deliziarci alla ripresa della vita di gruppo, chissà se, da parte dei sopravvissuti, avrà grosse
aderenze all’invito.
Avv.Benatti, voto 7 ½ : ha dovuto, suo malgrado, interrompere i lucrosi corsi serali (e notturni) in palestra
con le avvenenti colleghe, però non si è perso d’animo e la sua attività prosegue adesso via web, dove pare
abbia, a frotte, follower ansiose di mantenere la linea e apprendere l’arte pongistica.

D2: ai ragazzi della Matteo Bassi, anche per i pregressi risultati sportivi, conferiamo un 9 politico “di gregge”
(come direbbe Boris Johnson), dato che non sanno più a quale santo votarsi per far sì che la pandemia
finisca e i campionati riprendano, visto che lo stavano vincendo a mani basse e sarebbe certo una beffa
incredibile se alla fine qualcuno gli dicesse che avevamo scherzato.
D3: Capitan Tioli, voto 8 ½ , è tornato al grande vecchio amore che lo aveva reso celebre in Croazia anni
orsono, ovvero il ballo sui cubi, che adesso sta implementando con lap dance e strip tease.
Antonino, voto 8, continua, imperterrito, a chiamare nottetempo i pongisti villadoriani per programmare
visite sportive, tamponi ed esplorazioni prostatiche.
Davide Monari e Andrea Bendin: fingono di seguire corsi scolastici in streaming e invece guardano la
preparazione fisica della nazionale russa (femminile) di tennistavolo: voto 8 senza ombra di dubbio.
Avv. Corradi, voto 8: sta studiano una class action per chiedere, al termine dell’emergenza, il risarcimento
danni cagionato dal Governo e dalla Comunità Europea, a noi poveri pongisti, per: mancati allenamenti,
astinenza da gnocca, ingrasso forzato, stress da autocertificazione.
Sua Presidenza Battani: dopo la (meritata) pensione, si era lamentato di lavorare ancora più di prima dato il
suo impegno 36 ore su 24 presso la polisportiva, adesso, di sicuro, sta maledicendo la vita sedentaria. Ma,
per sua fortuna, ci pensa l’Antonella, cuoca espertissima, a rallegrarlo: al prossimo Consiglio, lo vedremo
praticamente raddoppiato e sarà in quella sede che ci proporrà l’emissione dei Villa-Bond ventennali per
evitare il default della società: voto 8 ½.
Dj Malaga, voto 7, come i chili che ha messo su nell’ultimo mese; speravano, i suoi studenti, di non
rivederlo più per qualche tempo e, invece, eccolo lì a dare lezioni online in tema di piegamenti e dintorni.
Giovanni e Paolo Bisi, voto 8 ½ per il bel video “io resto a casa”, sì a giocare a ping pong, che è già virale
sulla rete.
Giulio Guerzo e Gigi Sala, voto 9, perché potranno stare a casa belli tranquilli a spupazzarsi i rispettivi
pargoletti appena consegnati dalle cicogne…. E chissà che non inizino a pensare al raddoppio.
Lorenzo Cammarano, voto 7, perché neanche il Ronca ai tempi migliori era mai riuscito a dire a qualcuno
“sei fortissimo, sei in formissima” e dopo venti secondi netti quello si è accasciato al suolo, della serie,
l’allievo supera il maestro… Pensate però che goduria se i campionati venissero azzerati e il ns simpatico
voltagabbana, anziché promuovere, si dovesse ritrovare per un altro anno in C2 coi suoi nuovi compagni di
merende.
Lorenzo Ragni, voto 8: per sbarcare il lunario, si è messo a vendere autocertificazioni per spostamenti
precompilate, scommettendo su multa o non multa, sequestro del veicolo o denuncia.
Carlo ex Palla “Maggica”, voto 7: ha dovuto annullare le sue consuete vacanze pasquali ai tropici, ma non si
è perso d’animo e sull’attico in centro a Modena, stile Manhattan, ha fatto montare piscina, solarium,
palmizi e spiaggia di sabbia bianca; le danzatrici cubane a noleggio hanno concluso l’opera, quando si dice,
il potere del dio quattrino.
In definitiva, fra’, cercate di sopravvivere, ci vediamo tra qualche decina di chili in più, e, come diceva il
saggio, se non dovessimo rivederci, speriamo non sia per colpa mia….