Le nostre rubriche

PAGELLONE DI META’ STAGIONE
A2: un ottimo girone di andata, a parte la trasferta milanese da dimenticare, mantenere questi ritmi sarà
dura, ma si dovrà provare. Marco Sinigaglia 8 ½: nonostante l’inedito doppio ruolo di giocatore-allenatore,
rendimento come da aspettative, se potesse giocare col berretto farebbe sicuramente pure meglio. Matteo
Gualdi 8: solo qualche amnesia, ma per il resto a tratti incontenibile nonostante le serate in discoteca.
Lorenzo Guercio 6 ½: dopo un inizio di stagione complicato dall’infortunio, ha avuto un buon recupero,
peccato solo per il black-out di Parma.
B2: in un girone di ferro, la squadra ha recitato il ruolo da protagonista come da copione e potrà giocarsela
fino in fondo. Federico Bacchelli 8+: è evidente che merita di cimentarsi a livello più alto, comunque score
impreziosito da un paio di scalpi veramente prestigiosi. Robby Vai 7 ½: nonostante l’età che avanza, anche a
lui la categoria sta un po’ stretta, comunque buoni risultati e ottima gestione della squadra, del resto tra i
suoi compagni, uno è fidanzatissimo e gli altri due sono dei mandrilli, quindi non ha nulla da insegnargli
quanto all’arte del rimorchio. Frascesco Mundo 7-: buon impatto nel nuovo team, peccato solo per alcuni
match persi sul filo del rasoio. Tommy Seidenari 6 ½: visti gli impegni professionali e amorosi, dobbiamo
accontentarci!
C1: Matteo Pecchi 8 ½: sta praticamente tenendo in piedi la propria squadra da solo e ci auguriamo possa
far anche meglio al ritorno, dopo che si è accorciato il ciuffo. Alessandro Casini 8: l’acquisto si conferma
eccellente e i risultati pure, peccato solo per la sbandata contro la Fortitudo. Marco Piacente 7: ha
dimostrato di valere tranquillamente la serie nazionale. Raffa Liambo 6 ½: il ruolo di capitano gli aggrada
molto, così oltre a non allenarsi può anche decidere di non schierarsi…ma la squadra ne risente. Lorenzo
Cammarano 6 ½: risultati di andata non esattamente champagne come la scorsa stagione, lecito attendersi
molto di più. Giancarlo Patera 6: il troppo sesso e troppo lavoro nuoce gravemente allo score, può fare
senz’altro meglio. Marco Roncaccioli 6: se non avesse perso due o tre match sul filo del rasoio, la sua
pagella e la sua squadra avrebbero ben altra intonazione, ma è sempre un duro e avrà tempo e modo di
rifarsi. Gigi Sala 5 ½: stesso discorso fatto per il Gianca, elevato all’ennesima potenza. Luca D’Ercole SV: i
migliori auguri per un definitivo recupero, anche se un bel 7 lo merita per il ruolo di capitano non giocatore.
C2: Michele Mirabella 7-: gli servono urgenti ripetizioni per cimentarsi contro i difensori, viste le batoste
rimediate, userà la paghetta natalizia per assoldare il Piccio come sparring partner. Carlo Presta 7-: un
ottimo ritorno in campo, per giunta con materiali inediti e la panzetta che è lievitata, decisivo in un paio di
incontri. Tiziano Bacchelli 7-: un buon esordio nella categoria più alta della sua carriera, adesso si tratterà di
confermare. Lo Storto 5: sarebbe stato da pensionare da tempo, salvato solo dalla proroga imposta dalla
Riforma Fornero.
D1: come prevedibile, squadra votata ad un campionato di vertice, vedremo il proseguo. Cristina e Catalina
Triboi 8: sempre belle e brave, anche nel loro nuovo ruolo di maestrine dei più piccoli! Stefano Varisco 7 ½:
ormai una garanzia in questa serie. Fabio Benatti 6 ½: gli addebitiamo solo la sconfitta con Willy…. Rino
Liambo 6-: per il momento, meglio nelle vesti di accompagnatore che di giocatore, tutto il girone di ritorno
per smentirci.
D2: Maurizio Piccinini 7: il 100% non deve trarre in inganno perché questa non è di sicuro la sua categoria!
Comunque innesto decisivo per evitare il naufragio della squadra. Vito Addamo 6 ½: peccato per
l’infortunio, speriamo di rivederlo presto in campo. Riccardo Franchini 6+: l’impatto con la nuova serie non
è stato facile, ma vediamo segni di crescita e confidiamo possa togliersi soddisfazioni. Andrea Bruno 6-:
potrebbe giocare a tempo pieno e divertirsi, invece è il solito gobbo pigrone. Ivan Tioli 5 ½: dal capitano
lecito pretendere qualcosa di più. Andrea Bendin SV: un solo match disputato.
D3: ce la faranno finalmente le cariatidi della D3 a vincere il campionato? Pare proprio sia la volta buona,
ma siete liberi di mettere mano all’argenteria. Michele Maiellano, Francesco Cammarano e Giuseppe
Sturiale 8. Umberto Bertacchi e Michele Corradi 7 ½: pochi match giocati, ma col 100%. Andrea Bertelli 7:
buon rientro dopo l’intervento chirurgico e la lunga sosta.
Presidenza: Alessandro Battani 8 (giusto per non essere licenziati…): una sincope ad ogni Joola da gara che
si rompe; sta studiando di mettere le telecamere in palestra per vedere chi è che non raccoglie le palline e
lascia in giro le bottiglie dopo gli allenamenti.